Più Limbiate meno cemento

19 novembre 2013

Oltre la cortina di Limbiate, c’è chi ci ascolta!!!

Filed under: Ambiente, Comitato, Documenti, patrimonio, PGT, PTCP — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 7:00 PM

La coerenza non è dote di tutti.

Un grande merito il presidente della nostra provincia ce l’ha.

Partecipando ad un incontro a Limbiate, circa 3 anni fa, aveva usato queste parole:

– c’è un continuo aumento del consumo del territorio per una Provincia che è seconda solo a Napoli come grado di urbanizzazione ( dati più recenti la darebbero al 1° posto)

– presto i nostri figli vedranno il verde dei prati solo pitturato

– sconcerta il fatto che ci sentiamo come i cow- boy assediati dagli indiani, quando riceviamo i sindaci e gli assessori  all’ urbanistica la cui unica preoccupazione è quella di svincolare aree da verde a edificabili, per incassare oneri.

– il territorio va difeso con ogni mezzo

Noi l’ abbiamo preso in parola e nell’ unica occasione in cui potevamo far valere le nostre idee ,ovvero le osservazioni al piano territoriale di coordinamento della Provincia ( PTCP), abbiamo scritto alla Provincia di Monza e Brianza (  lettera allegata).

Come potete vedere il risultato è stato a dir poco strabiliante.

La Provincia ha  accolto tutte le osservazioni.

Alcune aree sono state vincolate pesantemente, aree agricole strategiche;  altre  sottoposte, a vincoli  agricoli, allevamento o piantumazione, renderanno parecchio difficile la loro trasformazione in aree edificabili.

Gli impegni presi dal Presidente della Provincia sono stati mantenuti.

 

Queste furono le nostre osservazioni

Queste furono le nostre osservazioni

 

Qui è possibile scaricare il testo completo delle osservazioni: Osservazioni PTCP MB

27 marzo 2012

BASTA CEMENTO – OSSERVAZIONI AL PTCP PROVINCIALE

Filed under: Ambiente, Comitato, Documenti, Progettualità — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 6:15 PM

Rieccoci ….

Lunedì 19 cm scadevano i termini per la presentazione delle osservazioni al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, nel quale la provincia di Monza e Brianza ha individuato le aree a suo dire strategiche e da preservare dall’edificazione.

La questione ha avuto un pizzico di risonanza in città per le diverse vedute politiche tra chi considera la pianificazione della Provincia troppo restrittiva e chi la considera buona.

Come comitato Più Limbiate meno cemento ci siamo fatti due domande.

  • Servono nuove abitazioni a Limbiate?

Immaginate la risposta. Migliaia di appartamenti sfitti, un centro storico da rifare, 4 mega PII appena approvati dalla scorsa Amministrazione in attesa di realizzazione.

  • Qual’è la situazione del suolo a Limbiate?

Guardate la cartina e rispondetevi. Salvo l’area protetta del Parco delle Groane, il contesto abitativo del territorio non ci pare messo in buone condizioni. Le aree verdi a nostro giudizio sono poche e a rischio come i fortini presi d’assalto dagli indiani.

Forti di queste nostre personalissime opinioni, come nostro solito, abbiamo preso carta e penna e scritto alla Provincia assolvendo il nostro compito di cittadini; abbiamo osservato il PTCP adottato, per quel che riguarda il territorio di Limbiate nel merito.

Le nostre conclusioni sono dunque state: “Le osservazioni in estensione rispetto alla proposta del PTCP vogliono sottolineare che le poche aree a verde rimaste nel territorio di Limbiate, eccenzion fatta per il Parco delle Groane e dell’Antonini,  sono ormai in via di esaurimento”.

Eccone l’estratto che riguarda i principi da cui siamo partiti.

2 marzo 2011

CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI’ 3 MARZO

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, Incontri — Tag:, , , , , — piulimbiatemenocemento @ 4:04 PM

Presso l’aula consiliare Falcone e Borsellino (Villa Mella – Via Dante – Limbiate MB) domani, giovedì 3 marzo alle 20,30 è convocato il Consiglio Comunale con un Ordine del Giorno che ci interessa da vicino.

I punti 2 e 3 di tale O.d.G. verteranno sulla discussione delle nostre osservazioni ai PII di Via Battisti/Grazioli e Via dei Mille.

Non ci aspettiamo una vittoria su tutti i fronti, ma di questo ne parleremo dopo la discussione, e dopo aver fatto le nostre valutazioni.  Ci aspettiamo però la presenza di tutti i consiglieri, ovvero ci aspettiamo che non ci siano (come fortemente temiamo) assenze tattiche e cercheremo di capire meglio il significato circa le voci di dimissioni nella maggioranza.

Per il momento ci preme ascoltare ciò che avranno eventualmente da commentare i consiglieri………

13 febbraio 2011

Limbiate – I particolari delle osservazioni sui PII

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, Documenti — Tag:, , — piulimbiatemenocemento @ 7:41 PM

Abbiamo presentato pubblicamente le nostre osservazioni sui PII di Via Grazioli/Battisti e Via dei Mille e, per chi non fosse stato presente alla conferenza stampa di sabato 5 febbraio, vorremmo esporle per far comprendere meglio quanto si discuterà in Consiglio Comunale. A tale proposito comunicheremo al più presto la data di tale seduta ed estendiamo a tutti sin da ora l’ invito a parteciparvi, non è certo come andare al cinema, ma sicuramente può valerne la pena.

Vogliamo evidenziare, sottolineando che in rosso vengono rappresentate le costruzioni già esistenti, come nella zona oggetto del PII di Via Grazioli/Battisti di verde ne resta ben poco. Anzi, dopo la costruzione della palazzina l’unica area verde o comunque a disposizione per dei servizi alla cittadinanza sparirà

Diapositiva 3 - Evidenziazione dell'area interessata

Osservazione n.1 – Monetizzazione dell’area standard

Dal conto economico stilato dal proponente, risulta che la zona in violetto della precedente diapositiva, è stata acquistata ad una cifra pari a 254€/mq. Non è un dato inventato, ma è sufficiente visionare la convenzione che si vorrebbe stipulare, per vedere che è il costruttore stesso ad affermarlo.

Premesso che il costo medio di un terreno edificabile a Limbiate è circa di 300€/mq, e più precisamente nella zona in oggetto 315€/mq, ci risulta molto difficile comprendere come mai il Comune accetti di monetizzare a 100€/mq.

Considerando che l’Amministrazione non è obbligata a monetizzare le aree standard, ovvero ricevere soldi in cambio di verde (l’articolo 46 comma 1 lett. a della Legge regionale 12/2005 dispone infatti che ciò avvenga solo se l’ acquisizione di tali aree non risulti possibile o non sia ritenuta opportuna dal Comune  e qualora accada il valore non deve essere inferiore al costo dell’ acquisizione di altre aree. Chiediamo di conoscere come mai si vorrebbe accettare di svendere (o regalare) un bene comune dei cittadini ad una cifra così irrisoria. I nostri calcoli ci portano ad una perdita secca per il Comune, e quindi per i cittadini, di circa 645.000€.

Diapositiva 4 - Osservazione n.1

La cosa che però sconcerta di più, è che nella convenzione di via Battisti-Grazioli non c’è traccia dell’Area Standard di 3500mq. Non si parla della monetizzazione di una parte pubblica che porta ad una perdita secca di 1.102.500€.

Tra l’altro, “sparendo” dal calcolo questi 3500mq, vengono stravolte anche le cubature a disposizione per la costruzione, quasi triplicate (vedi Sesta diapositiva).Una svista dalle implicazioni pesanti

Diapositiva 5 - Osservazione n. 1

Diapositiva 6 - Osservazione n. 1

Osservazione n.3 – Scomputo degli oneri

Nella diapositiva vengono elencate quelle opere che sono considerate:

–          opere primarie, ossia necessarie per il funzionamento di un’area abitativa: strade, fognature, rete idrica, ecc.;

–          opere secondarie, ossia quegli interventi che servono a migliorare la qualità della vita: asili, scuole, impianti sportivi, ecc..

Scomputare gli oneri significa che il costruttore, invece di pagare gli oneri di urbanizzazione al Comune, costruisce tale contropartita a proprie spese.

Sottolineamo però che gli oneri primari NON possono essere scomputati. Il costo di tali servizi deve essere pagato dal proponente il PII.

Diapositiva 7 - Osservazione n.3

Cosa succede nella convenzione di Via Grazioli/Battisti???

Succede che, come si evince dalla lettura della diapositiva n.8, i cittadini ci perdono circa 286.000€. Questo perché viene accettato, nella convenzione, di scomputare gli oneri primari.

La plusvalenza

Un altro mancato introito, per le casse comunali, viene messo in risalto dalla plusvalenza che si crea “semplicemente” trasformando i 10.695mq da terreno industriale (7.195mq) e area standard in terreno residenziale. Il valore viene moltiplicato e il costruttore, senza aver messo un solo mattone, si ritrova con una proprietà che da un valore di circa 479.000€ passa ad un valore di ben 3.668.925€.

In tutto questo il Comune di Limbiate non ci guadagna assolutamente nulla!!!

Diapositiva 9 - Osservazione n. 8

Le conclusioni

In questa diapositiva abbiamo solo riassunto quanto, nel PII di Via Grazioli/Battisti, la nostra Amministrazione ci perde: 2.928.650€

Diapositiva 10 - Osservazione n. 8

Da queste osservazioni ci aspettiamo delle risposte concrete da parte del Consiglio Comunale. Ci aspettiamo che diano delle risposte a Limbiate e ai limbiatesi, ovvero a coloro a cui con la scusa delle casse comunali vuote non hanno servizi adeguati in molti settori.

Su richiesta, possiamo metterVi a disposizione l’intero file di PowerPoint.

Gli articoli della stampa riguardanti la conferenza stampa:

Il Notiziario - 8/2/2011

Giornale di Desio - 8/2/2011

Il Giorno - 11/2/2011

Il Cittadino - 12/2/2011

Osservazioni PII via Grazioli / via dei Mille

Filed under: Comitato, Documenti, Informazione — Tag:, , — piulimbiatemenocemento @ 12:26 PM

Eccole finalmente!
Dopo tanta attesa, sul web sbarcano le osservazioni ai Piani d’Intervento Integrati adottati dal Consiglio Comunale, e con i soli voti della maggioranza (PDL-UDC-SI PER LIMBIATE ROMEO SINDACO) dato che l’opposizione si è opposta in toto, e la Lega Nord non s’è presentata per non mettere in difficoltà gli amici del PDL.

Queste osservazioni sono state protocollate in data 5 Gennaio 2011.

Nei files di seguito riportati abbiamo rimosso i nomi dei firmatari. Abbiamo firmato in due e non in dieci per questioni pratiche (il tempo), ma essendo argomento condiviso, possiamo affermare che sono a nome dell’intero comitato.

PII via Grazioli/Battisti

Osservazioni PII Grazioli

Osservazioni PII Grazioli_ * questa osservazione si è rivelata errata. Il dettato oggetto dell’osservazione è corretto così com’è.

PII via dei Mille

Osservazioni PII via dei Mille_

Osservazioni PII via dei Mille

27 gennaio 2011

Noi osserviamo! ma se nessuno vede..

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, Documenti, Informazione, Progettualità — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 1:37 PM

A 20 giorni dalla presentazione delle osservazioni circa gli ultimi piani integrati – meglio noti come PII – adottati in consiglio comunale a dicembre, tutto tace.

Fa strano.

Il 5 gennaio abbiamo presentato come comitato delle osservazioni di un certo peso, che in un paese normale avrebbero sollevato un pandemonio.

A Limbiate, tutto tace.

Eppure il nodo focale delle osservazioni erano i soldi, quelli che il comune ci smena approvando le convenzioni che la maggioranza ha adottato, difeso e promosso in consiglio comunale.

Non pochi soldi. Cifre a sei zeri, in euro. Milioni.

Di questi tempi l’argomento riteniamo che merita attenzione eppure, nessun consigliere – a parte i soliti noti che poi intervengono in consiglio e che non hanno esitato a seguire l’evolversi della questione – ha brandito le osservazioni per innescare la discussione al livello cittadino. Chissà, magari facendo una conferenza stampa, concedendo un’intervista fiume ai giornali in cui raccontare quanto c’è di strano  -secondo noi di storto- nelle convenzioni, scrivendo su internet, contattandoci per capire.

Sembra quasi che le osservazioni depositate in comune il 5 gennaio i consiglieri comunali non le abbiano neppure lette. O almeno capite.
Almeno dateci dei pazzi se pensate che abbiamo osservato cose non vere!

Invece, tutto tace.

Possibile?

Stay tuned.