Più Limbiate meno cemento

10 dicembre 2019

Piano integrato di via Monte Sabotino.

Filed under: Comitato, Limbiate, opere pubbliche, patrimonio, Sabotino — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 1:34 PM

 

 

 

 

 

Piano integrato di via Monte Sabotino.

Perché il Comune ha tutta questa fretta nel voler restituire mezzo milione di euro ad una società fallita e il cui titolare è nelle patrie galere?

La sentenza di annullamento del Piano di via Sabotino non ha portato rimedio ai danni, ha solo bloccato la prosecuzione di una nefandezza che ha fatto perdere autorevolezza all’Amministrazione comunale.

Ora la Fallimento SanInvest srl chiede la restituzione della somma di 567.000 euro che è stata iscritta a Bilancio 2020

Signor sindaco, si guardi bene dall’accedere a qualsiasi richiesta di restituzione di somme versate al Comune.

Iniziamo a riportare a casa l’area di 5.730 mq, ceduta a SanInvest attraverso una procedura viziata da grave irregolarità.

A questo proposito è’ utile un breve riepilogo della vicenda per comprendere come vanno certe cose.

La convenzione approvata dal Consiglio comunale il 20.12.2007 prevedeva, fra l’altro, la cessione di un’area comunale di 5.730 mq per una somma di 604.703 euro da versare all’atto della sottoscrizione della convenzione.

SanInvest versò solo un acconto di 384.839 euro e per il residuo importo di 219.864 euro fornì una fjdeussione,mai verificata dagli uffici e  rivelatasi farlocca.

Quindi la SanInvest è diventata proprietaria di un’area comunale  di oltre 5 mila mq, pagando poco più della metà di quanto previsto dalla convenzione votata dal Consiglio comunale.

SanInvest  non soltanto acquisiva delle aree  a 100 euro al mq. per un valore almeno due volte inferiore a quello di mercato, ma  cercava anche  di pagare meno di quanto previsto in convenzione.

Ci hanno proprio trattato da quaglioni.

Ora rischiamo di essere quaglionati per la seconda volta se non facciamo valere con  determinazione il diritto di trattenere le somme incassate (almeno in parte) a titolo di risarcimento  del danno per la totale inattuazione del piano, la mancata esecuzione delle opere di urbanizzazione, che avrebbero dovuto avere inizio entro 60 giorni dalla stipula  della convenzione,  e  le spese generali sostenute.

7 Mag 2019

Francesco Zinna chi era costui?

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, PGT, PII, Ricorsi — Tag:, , , , — piulimbiatemenocemento @ 9:08 PM

 

    Francesco Zinna chi era costui?

Tangenti e ancora tangenti e legami con associazioni mafiose 

43 arresti tra politici, imprenditori, burocrati di cui 12 in carcere, 95 gli indagati tra Milano, Brianza , Varese, Pavia

Nell’ordinanza riguardante tutti questi si parla anche dell’architetto Franco Zinna per molti anni (dal gennaio 2000 a gennaio 2008) dirigente del Settore urbanistica e lavori pubblici del Comune di Limbiate, poi passato al Comune di Milano.

Non conosciamo la posizione esatta di  Zinna nell’inchiesta, ma ci sembra importante riportare quanto pubblicato da Repubblica del 7/5/19.

Altitonante, consigliere regionale, uno degli indagati, “si era attivato presso il dirigente della direzione urbanistica del Comune di Milano, Franco Zinna, per assicurarsi l’esito favorevole di una pratica edilizia”.

Lo stesso Zinna “consentiva ad Altitonante di ingerirsi nelle scelte di loro competenza e di ottenere in violazione dei doveri d’ufficio, informazioni sullo stato della pratica edilizia”. 

 Franco Zinna firmò numerosi grossi piani urbanistici, molto contestati,

come quello di:

 via Corelli (villaggio Sole),

 via Corinna Bruni (Pinzano),

 via Belluno e via Monte Sabotino( in allegato verbale di delibera comunale)

 Questi ultimi due sono stati annullati per illegittimità dalla magistratura, quello di via Corelli dopo 15 anni non è ancora finito e l’ex presidente della società costruttrice, il nome del quale compare nell’inchiesta della cosca Valle, è stato condannato per usura.

Abbiamo sempre contestato questi piani e con stupore abbiamo assistito alla mancanza di verifiche approfondite sulle società e i soggetti che le rappresentano in ordine alla loro capacità industriale e alla loro affidabilità.

La prudenza è virtù, ma quando sono in gioco interessi pubblici è necessario un supplemento di prudenza.

 

 

Clicca sull’immagine per visualizzare il PDF completo

 

 

26 marzo 2019

Andrea Nucera, le società farlocche e il Comune

Filed under: Informazione, patrimonio, PGT, politica, Sabotino — Tag:, , , , , — piulimbiatemenocemento @ 10:47 PM

 

Andrea Nucera, le società farlocche e il Comune

 SAN INVEST: unINVESTimento non tanto SANo

 E’ mistificazione denunciare che il Comune, senza cautela, ha approvato piani di società immobiliari rappresentate da personaggi che alla fine si sono  rivelati criminali per reati gravi come truffa, associazione a delinquere, usura, bancarotta fraudolenta e alcuni, come Nucera, addirittura definiti “capitale sociale delle cosche di ‘ndrangheta”?  

 E’ mistificazione denunciare come sopruso inaudito l’esproprio di terreni ad alcune famiglie, per cederli poi all’immobiliare San Invest, società con capitale sociale di 10.000 euro, per realizzare 80 appartamenti?

 Denunciare come inaccettabile la vendita a San Invest di un’area comunale di 5.000 metri alla cifra ridicola  di 100 euro a mq, è mistificazione?

 A noi non interessa sapere se il sindaco ha incontrato o meno l’ex latitante, Nucera.

 Sarebbe utile comprendere perché il sindaco con tanta caparbietà difende questo piano.

Non  certo nel migliore interesse del Comune.

 Il Comune nel dicembre ’18 è ricorso al Consiglio di Stato chiedendo di annullare la sentenza del TAR che aveva giudicato illegittimo il Piano di via M.te Sabotino.

 A memoria del Sindaco Romeo, ricordiamo che le vicende del sig. Nucera, la sua latitanza a DUBAI e le sue frequentazioni, a dicembre dell’ anno scorso erano già arcinote.

 A dire il vero il curriculum vitae di Andrea Nucera, naturalmente non aggiornato alla latitanza, era già noto sin dai tempi dell’ approvazione del piano  integrato di via M.te Sabotino, avvenuta in via definitiva nel consiglio comunale del 20 dicembre 2007.

 Il piano era stato proposto, sostenuto e approvato,  oggi come allora, dal sindaco Romeo e dal suo assessore Mestrone.

 Perché dunque affiancarsi alla Fallimento San Invest  srl, il cui unico interesse è far  rientrare le banche che, incuranti dell’interdittiva antimafia, hanno prestato somme ingentissime alle società farlocche di Nucera?

29 Mag 2013

Parliamo ancora di proroghe ai PII

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, PGT, PII — Tag:, , — piulimbiatemenocemento @ 5:00 PM

20130528-220204.jpg

20130528-220228.jpg

20130528-220239.jpg

28 Mag 2013

Le mille e una proroga

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, PII, Ricorsi — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 7:35 PM

Al Comitato piace sempre capire cosa c’è dietro:

20130528-213511.jpg

12 Mag 2013

Altro che alternativa!!! (Comunicato stampa)

Filed under: Comitato, Consiglio Comunale, Documenti, PGT, PII — Tag:, , — piulimbiatemenocemento @ 7:42 PM

Logo

COMUNICATO STAMPA

Questa amministrazione è la fotocopia della precedente, una sorta di Romeo bis, preludio di Romeo ter, perché è sempre meglio l’originale della copia.

Solo gli stupidi, ormai, non avvertono che la conclusione della traiettoria tracciata da questa amministrazione porterà alla distruzione, senza eccezioni, della credibilità delle forze politiche che la sostengono.

Il giorno 8 Maggio 2013 la Giunta comunale ha deliberato di concedere alla Ditta proponente il Piano Integrato di Viale dei Mille una proroga di due anni per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, servizi alla collettività, in “scomputo oneri” collegate al Piano.

Abbiamo letto la deliberazione e siamo rimasti sorpresi e indignati per la insussistenza di motivazioni che hanno portato alla decisione di concedere la proroga.

In sostanza si dice che, poiché “non sono iniziate le opere private delle quali non sono state ancora presentate le relative pratiche edilizie” , allora concediamo una ulteriore proroga di due anni.

Con questa logica idiota possiamo andare avanti all’infinito.

Gli oneri di urbanizzazione, ovvero servizi alla collettività (in altri termini soldi pubblici), se il Comune li avesse introitati, senza scomputarli, forse le opere pubbliche sarebbero state realizzate.

Perché con la proroga non sono stati aggiornati contestualmente i valori economici delle monetizzazioni (già bassi e proprio per questo materia di studio della Corte dei Conti), così da far rientrare nel Bilancio comunale quelle somme che spettano alla collettività?

In Comune dovrebbero sapere che il Comitato +Limbiate -cemento ha presentato (11 Settembre 2011) un esposto alla Procura della Corte dei Conti su questo piano (e su quello di Via Battisti) con il quale si mette in rilievo che il danno erariale prodotto ammonta a euro 1.339.155,69 e che si è in attesa di essere sentiti.

L’esposto fu presentato dopo aver sollecitato più volte il sindaco De Luca a verificare le possibilità di modificare, almeno nelle parti economiche, tale Piano, e dopo aver constatato l’atteggiamento refrattario del sindaco alle sollecitazioni da noi avanzate.

Ora, con la deliberazione prima citata, si mostra una sollecitudine gratuita verso un costruttore, dimenticando gli interessi della collettività.

Chissà se questo rinnovato interesse verso i piani porterà a rivalutare più attentamente anche gli altri già approvati.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N° 66 DEL 24/04/2013

 

Esposto Mille 1

Sembra proprio che non si siano fatti attendere i primi effetti del consiglio comunale “partecipato” dagli operatori del settore.
L’ Amministrazione ha  perso un’ opportunità per poter ridiscutere i termini economici, e non solo, dell’ intera operazione.
Ancora una volta si è usata la mano leggera …..
Il primo pensiero è: PERCHE’?
Il secondo è: VERGOGNATEVI!

15 marzo 2013

Pacciada: il risultato!

Filed under: Comitato, Eventi, Incontri — Tag:, , , , , — piulimbiatemenocemento @ 6:30 PM

Più di 200 persone, tra adulti e bambini, hanno partecipato alla serata.
Sicuramente, tra le motivazioni di chi ha partecipato, c’è stata la voglia di contribuire alle spese che abbiamo sostenuto per il ricorso contro l’ inceneritore di Pinzano; però, l’aver unito momenti di convivialità a poche informazioni su questioni legate al nostro territorio, ha di fatto aiutato ad aggregare, ma soprattutto a riflettere.

101-47

101-52

 

26 febbraio 2013

Campagna raccolta fondi: UN EURO PER TE!!!

Filed under: Comitato, Eventi, Ricorsi — Tag:, , , , , , , — piulimbiatemenocemento @ 6:00 PM

Prosegue di gran carriera la campagna lanciata la scorsa settimana. A breve i primi resoconti sulle donazioni.

Vi ricordiamo che le donazioni verranno aggiornate su una nuova pagina del nostro blog e che, se vorrete, potrete rimanere anonimi.

Bonifico o Paypal i metodi per donare ed aiutarci a sopportare le spese che la pubblica amministrazione “ci impone”!

Cattura