Più Limbiate meno cemento

3 ottobre 2012

In nove punti, perché NO alle vasche!!!

Filed under: Ambiente, ex Acna, stampa, Vasca fanghi tossici — Tag:, , , — piulimbiatemenocemento @ 10:30 AM

 

12 settembre 2012

Brianza, in Commissione Ambiente chiesto stop definitivo a depuratore BTE Snia

Impianto depurazione ex Snia a Cesano Maderno, Limbiate e Bovisio:
Provincia di Monza non lo ha inserito nel piano provinciale dei rifiuti

Antonio Romeo (PdL), Massimiliano Romeo (LN) e Giuseppe Civati (PD): “Ora
la Provincia ha gli elementi per poter esprimere il diniego senza aspettare il Tar”

Milano, 12 settembre 2012 – “La Provincia di Monza e Brianza si assuma le proprie responsabilità senza attendere il pronunciamento del Tar, confermando con un atto concreto la volontà politica già espressa in tutte le sedi competenti e esprimendo così il diniego formale all’ampliamento del depuratore BTE al Villaggio Snia di Cesano Maderno”. Lo hanno ribadito oggi i Consiglieri regionali Antonio Romeo (PdL), Massimiliano Romeo (Lega Nord) e Giuseppe Civati (PD), durante la seduta della Commissione regionale “Ambiente e protezione civile” presieduta da Giosuè Frosio (Lega Nord), che ha incontrato l’Assessore provinciale brianzolo all’Ambiente Fabrizio Sala e i dirigenti dell’avvocatura regionale. Quella di oggi era la terza seduta tenuta dalla Commissione negli ultimi quattro mesi al fine di verificare le condizioni per bloccare l’ampliamento del depuratore dell’ex Snia sul territorio comunale di Cesano Maderno, Limbiate e Bovisio Masciago in Brianza.
In data 7 settembre è stato fatto pervenire al presidente Giosuè Frosio il parere negativo all’ampliamento dell’impianto espresso dalla Provincia di Milano, mentre Fabrizio Sala ha oggi annunciato in Commissione che “la Provincia di Monza e Brianza non ha inserito tale impianto nel piano provinciale dei rifiuti e non prevede su quell’area nessun ampliamento o nuova autorizzazione”. Da qui la richiesta formulata da Antonio e Massimiliano Romeo e da Civati: “Inutile attendere la sentenza del Tar del 23 ottobre, la Provincia di Monza e Brianza ha ora tutti gli elementi per esprimere già il diniego formale, ne ha le prerogative, lo faccia al più presto”.
Anche perché, hanno sottolineato ancora Antonio e Massimiliano Romeo, la VIA relativa all’impianto BTE è del 2006 e in questi sei anni molti sono i fattori sopraggiunti che rendono l’ampliamento dell’impianto incompatibile, ultimo dei quali il PTC del Parco delle Groane approvato a fine luglio che a sua volta non prevede nessun ampliamento. Inoltre la vicinanza di un Sic (Sito di interesse comunitario) e il pregiudizio che potrebbe derivarne al Torrente Garbogera, nonché la presenza su area limitrofa di un’oasi naturalistica e gli impatti negativi di eventuali emissioni maleodoranti e dannose sugli insediamenti abitati di Mombello e Villaggio Snia, sono tutti ulteriori aspetti che secondo i rappresentanti brianzoli in Regione rendono inattuabile l’ampliamento di tale impianto.
All’incontro di oggi in Commissione erano presenti anche i rappresentanti dei locali comitati civici Edgardo Zilioli, Mauro Varisco e Mirko Fagone, promotori della prima raccolta di firme.

(biass)

 

E OGGI TOCCA ALLE “VASCHE”

Filed under: Ambiente, Comitato, ex Acna, Vasca fanghi tossici — Tag:, , , , — piulimbiatemenocemento @ 11:24 AM

Continuamo col nostro impegno.

Il Comitato oggi è in Regione per seguire gli sviluppi della vicenda BTE.

Giusto per rinfrescare un po’ le idee, sfogliate questo piccolo riassunto.

Comitato Insieme per il Villaggio (Cesano Maderno)

11 settembre 2012

C’eravamo ieri e c’eravamo anche oggi in Provincia.

In attesa del resoconto della giornata, dopo il flash di questo pomeriggio, Vi segnaliamo alcuni articoli apparsi sulla stampa locale riguardanti il tema INCENERITORE

Nel frattempo leggiamo anche alcune dichiarazioni dell’Assessore della Provincia di Monza e Brianza Fabrizio Sala, riguardanti l’altro fronte caldo, ovvero le vasche di fanghi tossici nella zona ex Acna. La nostra interpretazione ci porta ad una equazione aghiacciante: si scrive depuratore, ma si legge BTE.

Sembra che la provincia briantea non possa farne a meno!?!?!?

21 Mag 2012

Tanti NO ed un solo SI… Non dovrebbe vincere la maggioranza???

Filed under: Ambiente, Comitato, ex Acna — Tag:, , , , — piulimbiatemenocemento @ 5:14 PM

VASCA FANGHI TOSSICI AL CONFINE TRA  I COMUNI

di CESANO MADERNO,  LIMBIATE e  BOVISIO MASCIAGO:

CHE MAGGIORANZA?

Ci siamo contati: volevamo riassumere a chi GARBA e a chi NO!

Ecco lo schemino, facile, facile…

Tanti NO:

1 – I cittadini.

Solo quelli che hanno firmato perché

imbattutisi in un apposito banchetto

sono oltre 2.000 (Cesano M. + Limbiate)

2 – Il Bollettino Ufficiale Regione Lombardia

del 31 agosto 2004 – artt. 16 e 24

3 – Il COMUNE di CESANO MADERNO

4 – Il COMUNE di LIMBIATE

5 – Il COMUNE di BOVISIO MASCIAGO

6 – La PROVINCIA di MILANO (Direzione Centrale

Risorse Ambientali, Rifiuti e Bonifiche-

Disposizione 207 del 9 maggio 2006)

7 – La PROVINCIA di MONZA e BRIANZA

(Consiglio Provinciale all’unanimità nel

febbraio 2012)

8 –  La REGIONE LOMBARDIA

( Giunta Regionale – Dir Gen.

Reti e Servizi Pubblica Utilità –

Doc 18 aprile 2006)

9 – Il PARCO delle GROANE (dicembre 2011)

10 – L’ OASI LIPU

 

 

Un solo SI:

–  BTE il proponente

E ORA, UNA DOMANDA:

IN DEMOCRAZIA, NON VINCE LA MAGGIORANZA?!